Copyright 2007. All rights reserved. 

Per ulteriori informazioni contattare Dr. Luigi Grosso  - tel. 329.7414588.

This website and its contents may not be reproduced in whole or in part without written permission.     

 

                  Il futuro appartiene a coloro che sanno credere nella grandezza dei loro sogni.                                   

clip_image002Foto(30)
Aggiornato 
06/2009
Casella di testo: PSICOLOGIA

La classificazione internazionale AO divide le fratture di ciascun segmento osseo in tre tipi:

1. A

2. B

3. C

 con una ulteriore suddivisione in Gruppi (1, 2 e 3) e relativi Sottogruppi (1, 2 e 3)

 

Tipo A: identifica le fratture semplici,

Tipo  B: le angolate mentre il

Tipo C: le fratture complesse.

 

Il Gruppo 1-2-3 comprende per il Tipo A rispettivamente le fratture spiroidi (A1), quelle oblique superiori a 30° (A2) e quelle traverse inferiori a 30° (A3); per il Tipo B rispettivamente le fratture per torsione composte (B1), per flessione composte (B2) e le quelle frammentate (B3); nel Tipo C rispettivamente le fratture comminute spiroidi (C1), quelle bifocali (C2) e le fratture comminute non spiroidi (C3)

 

A1 = Fratture semplici spiroidi
A2 = Fratture semplici oblique (> 30°)
A3 = Fratture semplici traverse (< 30°)

B1 = Fratture angolate per torsione composte
B2 = Fratture angolate per flessione composte
B3 = Fratture angolate frammentate

C1 = Fratture complesse comminute spiroidi
C2 = Fratture complesse bifocali
C3 = Fratture complesse comminute non spiroidi